WAP 2 Commenti ,

La Web-Azienda di Palermo fa video virali

Sì può dire che il termine “virale” sia tra quelli più utilizzati quando ci si riferisce a un video pubblicato online. Spesso però non si ha la reale consapevolezza di cosa questo termine indichi e di quando un video, e in generale qualsiasi altro contenuto come immagini o testi, possa realmente considerarsi tale.

La Web-Azienda di Palermo sa come diffondere i propri video presso destinatari interessati ai suoi prodotti e servizi e renderli virali. Prima però cerchiamo di capire cosa questo termine significhi.

Per chiamare virale un video è necessario attestare la possibilità che lo stesso possa diffondersi presso un pubblico più o meno ampio. Solamente quando questo video ha successo, ovvero quando ottiene un gran numero di visualizzazioni, quando viene condiviso tante volte, quando possiede tanti “mi piace” e commenti, quando diventa l’oggetto di discussione delle persone del momento e quando viene citato dalle testate giornalistiche, solo in quel momento si può realmente dire che il video è diventato virale.

Un video non si può definire virale a priori solo perché è stato realizzato in modo creativo, e per averlo caricato e diffuso online. Penso ai noti “viral ciak” dell’Università di Palermo. Solamente ciò che scaturirà dalle discussioni online potrà decretare il successo – e quindi la viralità – di un contenuto.

L’elemento principale alla base della diffusione di un video è pertanto il passaparola online. Per fare in modo che questo passaparola si scateni, solitamente si mettono in atto delle strategie per stimolarlo. Mi riferisco al Seeding, o Viral Marketing che dir si voglia.

influenza-socialeA volte queste strategie comportano individuare i luoghi giusti, come le community e i forum che trattano un determinato argomento, altre volte scegliere il Social Network più adatto, come Youtube o Vimeo; molto spesso, le aziende vanno alla ricerca dei cosidetti “influencer“, persone esperte in un determinato campo e con un ampio seguito di pubblico che sarebbero in grado di condizionare le scelte di tale pubblico verso determinati prodotti, servizi e idee.

Quello che molte aziende non sanno però, è che non è necessario servirsi di questi influenzatori sociali per diffondere le informazioni o per rendere i video virali. Il vero agente influenzatore è il messsaggio stesso. Pertanto, lo stesso video può contenere intrinsecamente quelle caratteristiche che lo possono far diventare virale.

I video, come qualsiasi altro contenuto, ma anche i prodotti i servizi e le idee, non si diffondono per fortuna o per caso; esistono degli elementi comuni ad ognuno di essi che ne permettono la diffusione.

Prendendo in prestito la terminologia utilizzata da Jonah Berger nel suo libro Contagioso, tutti i video che si definiscono virali hanno in comune le seguenti caratteristiche:

  • contengono un messaggio che aiuti le persone a veicolare un’immagine di sé positiva, per aver condiviso qualcosa di valore ai propri amici di cui essi non ne erano a conoscenza;
  • attraverso gli stimoli e l’associazione di idee con l’ambiente esterno, spingono più facilmente le persone ad agire;
  • suscitano delle reazioni emotive;
  • sono molto visibili, ovvero tendono a promuoversi da sé;
  • hanno valore pratico, ossia tendono a fornire informazioni utili;
  • raccontano delle storie, ossia l’oggetto del video è inserito una narrazione più ampia che ne stimola la condivisione.

Non è necessario che tutti e sei gli elementi siano presenti nel video; più elementi ci sono, però, più aumenta la probabilità che il video diventi virale.

È stato difficile trovare un esempio di Web-Azienda di Palermo che abbia realizzato un video diventato virale. Dopo una lunga ricerca, ho trovato il seguente filmato, che non propriamente è da attribuire alla promozione di un prodotto o di un servizio, ma è stato comunque realizzato da un’agenzia che si occupa proprio di produrre contenuti visuali. Il video è un omaggio alla bellezza di Palermo, in 60 secondi.

In questo video si trovano un po’ tutti gli elementi citati prima: grazie alla musica e alla tecnica di ripresa, il video suscita meraviglia; le immagini forniscono stimoli e associazioni di idee (visitare Palermo); sempre tramite lo stile del contenuto e la successione delle immagini, l’oggetto del video, la città, dà l’impressione di essere inserito in un contesto narrativo; il video inoltre ha visibilità, in quanto avendolo caricato su Vimeo e su altre piattaforme sociali, è facile che possa essere visto più volte e condiviso; il video fornisce un’informazione utile, ossia che Palermo è una città dotata di grande bellezza paesaggistica e architettonica; di conseguenza chi condivide il video ai propri amici è certo di trasmettere un’immagine positiva di sé stessi (come dire, fare bella figura) veicolando qualcosa di valore, ossia la bellezza della città.

Anche se su Vimeo non ci sono state moltissime interazioni, è su Facebook che il video ha riscosso un enorme successo: più di 182.000 visualizzazioni, con oltre 1.900 mi piace, 6.500 condivisioni e centinaia di commenti. In più, diverse testate giornalistiche online e blog hanno parlato di questo filmato, come Il Giornale di Sicilia, Rosalio, Balarm e La Gazzetta Palermitana.

È vero, il video non sembra promuovere un’azienda in particolare, anche se al termine viene citata VVisuals, l’agenzia che l’ha prodotto e che tramite la sua realizzazione ha dimostrato la sua bravura e competenza, traendone beneficio e visibilità; questo video però potrebbe essere lo spot di qualsiasi altro soggetto del territorio, ad esempio un’azienda che gravita attorno al settore ricettivo locale, come pure un ente impegnato nella promozione della città. Diciamo che in questo caso l’azienda Palermo si è rivolta ad un’agenzia di produzione video per promuovere sé stessa ai turisti oltre che agli abitanti della città e che il video si sia diffuso in modo efficace 🙂

Conosci altri casi di aziende di Palermo che hanno realizzato video divenuti virali? Oppure stai pensando di realizzare un video per la tua attività e vuoi diffonderlo online?

Condividi la tua esperienza commentando qui sotto 🙂

Pubblicato da

dario valentino

Blogger, Consulente Seo, Digital Advertising & Growth. Un patito delle tecnologie, del Web e dello Sport. La mia biografia la trovi alla pagina "Chi sono".

2 thoughts on “La Web-Azienda di Palermo fa video virali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *