Esempio di sito web responsive
WAP 0 Commenti ,

La Web-Azienda di Palermo ha un sito web responsive

Tutti ne parlano ma forse qualcuno ancora non si è attrezzato. La Web-Azienda di Palermo ha già il suo sito web responsive.

Ma cosa vuol dire esattamente?

Responsive è un aggettivo che in inglese vuol dire reattivo, pronto a rispondere. Accostato ai siti web, il termine indica che lo stesso è un grado di rispondere a una determinata modalità di accesso da parte del visitatore, nello specifico a seconda che egli stia navigando da computer fisso/portatile, tablet, smarthphone o da qualsiasi altro dispositivo di navigazione, adattandosi alla forma e alle dimensioni dello stesso.

Quindi un sito web responsive è un sito che adatta la struttura e la disposizione dei suoi contenuti in base al tipo di dispositivo che il navigatore utilizza.

Non devi però confondere il sito web responsive con la versione mobile: quest’ultima è una versione differente del sito web pensata esclusivamente per i dispositivi mobili. In questo caso si avrebbero due versioni dello stesso sito. Realizzare una versione mobile del sito non è più consigliabile per diversi motivi: innanzitutto trattandosi di un altro sito a tutti gli effetti dovresti impiegare tempo e risorse nella sua realizzazione; non solo, gestire contemporaneamente due versioni dello stesso sito è piuttosto complesso se si vuole condurre una strategia di visibilità sul web. Avere un sito web responsive consente concentrare gli sforzi di Web Marketing in un unico sito, ottimizzando il codice html per tutti i dispositivi.

Avere un sito web responsive è anche quello che raccomanda Google.

Cosa è successo nelle ultime settimane? Una mini-rivoluzione, alcuni direbbero, ma neanche tanto a ben vedere. A seguito del sorpasso del numero di ricerche da mobile rispetto a quelle da dispositivi fissi, il motore di ricerca nei suoi risultati per dispositivi mobili ha iniziato a segnalare agli utenti quali siti web sono responsive, indicandoli con l’etichetta “mobile-friendly“. In più, sempre negli stessi risultati di Google i siti mobile-friendly vengono posizionati più in alto rispetto a tutti gli altri. D’altronde, di siti mobile-friendly se ne parla da anni e questo cambiamento nei risultati di Google rappresenta la naturale conseguenza all’evoluzione del comportamento delle persone sul web.

Ricapitolando: perché è importante avere un sito web responsive?

  1. Perché è più semplice e conveniente in termini di tempo e risorse gestire una sola versione del sito web che si adatta a più formati e dispositivi, piuttosto che averne due;
  2. Per la SEO, perché Google indicizza prima i siti web responsivi;
  3. ma soprattutto, perché il numero di persone che si collega da dispositivi mobili è maggiore rispetto a coloro che si collegano da quelli fissi, e questo numero è destinato crescere nel futuro. Basti pensare che nel 2014 16 milioni di italiani si collegavano giornalmente a Internet dai dispositivi mobili, contro 13 milioni che si connetteva da dispositivi fissi.

Quali sono gli elementi che nel concreto un sito web responsive deve avere?

Possiamo dire che in generale dovrebbe contenere tutte le informazioni a portata di mano – suggerisco, di dito: i contenuti presenti devono essere quelli essenziali, in quanto il visitatore mobile solitamente è alla ricerca di informazioni specifiche; il sito deve essere accessibile e facilmente usabile, con una grafica essenziale ma gradevole e che richiami quella del sito standard; un’area di visualizzazione ben definita; caratteri che si ridimensionano in base alla grandezza del dispositivo; link alle pagine principali reperibili e facili da toccare.

Quali Web-Aziende di Palermo hanno il sito web responsive?

Innanzitutto tutte o quasi le testate giornalistiche locali (PalermoToday, La Repubblica Palermo, Giornale di Sicilia, Live Sicilia), il sito dell’Università di Palermo, del Palermo Calcio – per verificare, naviga questi siti dal tuo smartphone o tablet. Tra le aziende, alberghi come l’Hotel del Centro, ristoranti come La Dolce Vita, pub come lo Steampub; industrie come la Kemeco, produttrice del famoso Rio Casa Mia; associazioni come Unione dei Consumatori.

Il continuo aumento del traffico e degli accessi via mobile comporterà un aumento della visibilità per quei siti che rispondono in tempo alle esigenze di navigazione dei propri utenti. Se pertanto vuoi intercettare i tuoi clienti connessi a Internet in mobilità e mantenere alta la visibilità del sito, devi affrettarti ad avere un sito web responsive.

Pubblicato da

dario valentino

Blogger, Consulente Web Marketing. Un patito delle tecnologie, del Web e dello Sport. La mia biografia la trovi alla pagina "Chi sono".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *