Screenshot video Streat Palermo
forme di comunicazione 2 Commenti ,

“Palermo, abbiamo soldi da spendere, ma mancano i servizi”

La settimana scorsa mi è capitato di vedere un video curioso ma interessante che ribadisce come l’inefficienza – sarebbe meglio dire l’assenza – di servizi per il turista a Palermo sia una mancanza di opportunità per il territorio. Questo video è un’iniziativa di StrEat Palermo, un tour gastronomico a itinerari nel centro cittadino organizzato per turisti che vogliono gustare le prelibatezze del nostro cibo da strada.

L’obiettivo del video di StrEat Palermo non è quello di pubblicizzare sé stesso o il suo tour, sebbene un’iniziativa del genere comporti per forza di cose una certa visibilità, ma attirare l’attenzione su un problema che riguarda i turisti quando devono usufruire dei servizi durante il loro soggiorno in città. In questo caso, però, non è un rappresentante di qualche associazione di categoria, un politico dell’opposizione o il semplice palermitano a denunciare l’inefficienza dei servizi, ma direttamente il turista, che in questo caso rappresenta il consumatore finale.

La turista straniera è chiara, e dà suggerimenti su come intervenire per migliorare la situazione: la difficile reperibilità delle informazioni turistiche, il livello medio-basso delle indicazioni, la scarsa conoscenza della lingua inglese, la mancanza di servizi turistici. Aspetti di cui un po’ tutti ne siamo a conoscenza, ma in questo caso sono confermati da chi questi servizi li dovrebbe usufruire. E sarebbe ben felice di pagare…

D’altronde, altri segnali su come migliorare i servizi, ma anche la vivibilità della città, erano provenuti dalla classifica di TripAdvisor sulle destinazioni europee in crescita, in cui nonostante Palermo si posizioni settima tra le prime dieci mete che iniziano ad essere più richieste in Europa, vengano messe in luce alcune problematiche come organizzazione e pulizia che andrebbero risolte.

Eppure da quel monito, non sembra sia stato fatto molto per migliorare la situazione. La prova ne è questo video, che testimonia come ancora ci sia molta, tanta, strada da fare per proporre un’offerta turistica completa di tutti i servizi accessori.

Ancora una volta, non siamo in grado di avvalerci delle opportunità che possono pervernire dal flusso turistico, opportunità derivate dalle bellezze paesaggistiche e culturali in nostro possesso ma che non siamo in grado di sfruttare appieno. Personalmente, spero che questo video arrivi alle persone giuste: è ora di prendere sul serio la possibilità di organizzare in modo efficiente tutte le attività e i servizi per accogliere nel migliore dei modi il turista – e magari fare anche un po’ di Marketing turistico.

Vuoi ricevere tutti i nuovi articoli di ComPA’ via mail? Iscriviti al feed, cliccando su questo indirizzo 😉
 

Pubblicato da

dario valentino

Blogger, Consulente Seo, Digital Advertising & Growth. Un patito delle tecnologie, del Web e dello Sport. La mia biografia la trovi alla pagina "Chi sono".

2 thoughts on ““Palermo, abbiamo soldi da spendere, ma mancano i servizi”

  • cirospat

    colgo l’occasione di questo post per segnalare l’iniziativa che da cittadino palermitano ho messo in atto.
    Si tratta di un portale (hub) di servizi web fruibili, anche in mobilità, a Palermo per il cittadino, il turista, il professionista o l’azienda.
    Di servizi web a Palermo c’è ne sono diversi e in vari campi, purtroppo non c’è tanta “COMUNICAZIONE” e non c’è nemmeno un aggregatore di tali servizi, quindi risulta difficile fruire di servizi che ci sono utili nella quotidianità.
    Il link del portale è: https://sites.google.com/site/palermoapp/home.
    {testo rimosso}
    Grazie per l’attenzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *