Veduta di Palermo da Monte Pellegrino (Porto)
ricerche riflessioni 0 Commenti , ,

Palermo, invivibile ma scelta dai turisti: non sarebbe il caso di fare un po’ di marketing?

Palermo è una città invivibile, ma anche tra le destinazioni più scelte dai turisti europei. Questo è il resoconto, rispettivamente, di una ricerca sulla qualità della vita delle città italiane pubblicata Lunedì dal Sole24Ore e del Travellers’ Choice 2013, le migliori scelte dei turisti votate sul portale TripAdvisor. Ovviamente tutto ciò ha acceso un enorme dibattito, nei portali online e sui Social Network, e ho deciso di soffermarmi un attimo su cosa questo possa comportare, specie sul premio dei turisti.

A guardar bene la classifica di TripAdvisor, Palermo è inserita nella categoria “Destinazioni del 2013 in crescita in Europa“. Come a dire, una destinazione che inizia a essere molto richiesta e che in futuro potrebbe diventare tra quelle più importanti (un po’ come conferire il premio a un giovane attore o un artista emergente).

Inoltre, se consultiamo cosa c’è scritto nella scheda relativa, possiamo leggere di “un gran numero di musei polverosi“, di “un traffico caotico“, o di un “oppressiva calura estiva“. Ma la frase che secondo me riassume tutto è “questa città siciliana è un luogo rumoroso, inquinato, spesso pericoloso, ma sempre affascinante“. A conferma di quanto risulta dalla classifica del più importante giornale di economia italiano.

Dunque, il premio conferito dai turisti a Palermo è ridimensionato? Non proprio. Sicuramente, essendo la settima destinazione turistica in crescita tra quelle europee non fa che comprendere come a livello internazionale si inizi a nutrire un certo interesse nei confronti della nostra città. Certo è che i feedback lasciati e riassunti nella suddetta scheda evidenziano che i turisti percepiscono molto bene i vari problemi presenti nel capoluogo siciliano.

Questi feedback, insieme alla ricerca del Sole24Ore, dovremmo vederli come un monito, un suggerimento lasciato da chi viene a trascorrere qui le proprie vacanze, un’opportunità per investire e migliorare la nostra città.

Forse è giunto il momento di pensare a pianificare una reale strategia di marketing turistico, una strategia che però coinvolga tutta la città, sia a livello istituzionale con strategie di branding, di promozione del terriorio all’interno e all’esterno e di relazioni pubbliche, sia a livello delle strutture ricettive, realizzando un network tra le varie attività e associandosi in modo da rappresentare l’offerta ricettiva in modo consistente, sia a livello dei singoli cittadini, migliorando l’atteggiamento tenuto nei confronti dei turisti, ad esempio essendo più ospitali.

Ma dovremmo innanzitutto pensare a cosa fare per migliorare le condizioni di vivibilità della nostra città, perché da quello che si evince da commenti dei turisti, Palermo è una città con varie problematiche che possono essere risolte. Loro ci stanno dando un’opportunità per migliorarci, noi diamogli l’opportunità per ritornare ancora.

Pubblicato da

dario valentino

Blogger, Consulente Web Marketing. Un patito delle tecnologie, del Web e dello Sport. La mia biografia la trovi alla pagina "Chi sono".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *