Palazzo dell'Assemblea Regionale Siciliana
riflessioni 0 Commenti , ,

I Grandi Eventi: la comunicazione e il sistema politico siciliano

L’inchiesta sugli appalti relativi alla comunicazione dei Grandi Eventi della Regione Siciliana ha sicuramente scatenato un terremoto che ha messo in luce, per l’ennesima volta, i vizi della classe dirigente politica ed economica siciliana. Da quello che emerge dalle indagini in corso, sembrerebbe che anche il mondo del marketing e della comunicazione sia contagiato dal virus del clientelismo e dei favori già presente e ben diffuso nel tessuto politico siciliano. Di certo non ne sono sorpreso, questo comunque mi fa comprendere l’esistenza di una certa correlazione tra la qualità – bassa, se non scadente – delle strategie di marketing e dei piani di comunicazione in Sicilia e la diffusione di questo sistema corrotto.

Ma qui non voglio esprimere giudizi di merito o sollevare una questione morale. Più che altro, vorrei soffermarmi sul cosa questo possa comportare all’ecosistema “Comunicazione” in Sicilia. Vorrei mettere in luce delle questioni relative alla sua diffusione e conoscenza tra le imprese e le istituzioni. Questioni da cui dipendende, secondo me, la crescita di una certa cultura a riguardo nel territorio siciliano.

  1. Come si può pensare di togliere al marketing e alla comunicazione quella connotazione negativa a cui è stata attribuita, specie nel territorio palermitano e siciliano in genere, se nuovi scandali o truffe come gli appalti sui Grandi Eventi confermano questa connotazione?
  2. Come potranno mai le agenzie di comunicazione veramente meritevoli e costituite da uno staff di talenti accedere e magari vincere questi bandi?
  3. Arriverà il momento in cui si potrà fare totalmente a meno, o quasi, dei progetti e bandi di gara pubblici per continuare a lavorare e crescere nel campo della comunicazione siciliana?
  4. Perché continuare a indire bandi di gara pubblici, se a partecipare e a vincere sono sempre i soliti noti?

Secondo me, solo affrontando questi punti si potrà davvero cominciare a parlare di vere strategie di marketing e di comunicazione, strategie di qualità che creano valore sia per chi le elabora e le attua, sia per i destinatari di queste strategie.

Pubblicato da

dario valentino

Blogger, Consulente Web Marketing. Un patito delle tecnologie, del Web e dello Sport. La mia biografia la trovi alla pagina "Chi sono".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *