Affissione su camion vela Giocoleria
forme di comunicazione 1 Commento ,

Una pubblicità contro il centro commerciale (?)

Guardate questo annuncio. L’ho fotografato vicino casa mia. Un camion vela trasporta un’affissione della catena in franchising Giocoleria.

 

Ha aperto un altro centro commerciale?…E chi se ne frega!!
La tua città deve rimanere viva e Giocoleria ti aspetta
come prima e più di prima con tantissime super offerte….!!!
da giocoleria anche la Pasqua è un’allegria!”

 

Il messaggio sembra essere una presa di posizione contro i centri commerciali. Ed ha attirato la mia attenzione, soprattutto, dopo l’ultimo post scritto a riguardo. Anche se, in seguito, potevano giocarsela meglio: la prima frase in grassetto potrebbe andar bene, ma il resto del copy non mi è chiaro. “La tua città deve rimanere viva“? Cioè? Zamparini e il suo Conca d’Oro ci ha reso morti? Forse, quello dell’azienda è un riferimento alla propria attività – vendere prodotti relativi al gioco, così il riferimento alla città viva; comunque, non capisco quale sia il nesso con i centri commerciali.

E poi: “Giocoleria ti aspetta come prima più di prima“. Quando leggo questa frase penso alla canzone. A parte questo, è probabile vogliano sottolineare di essere sempre presenti, nonostante i centri commerciali, ancora di più.

Infine, c’è un richiamo al periodo pasquale, sia nella grafica, con un coniglio e un uovo, sia nella frase di chiusura. Questo potrebbe andar bene, se non fosse per il resto del messaggio.

Concludendo, penso volessero comunicare un messaggio per difendersi e differenziarsi dai centri commerciali, però nel resto del testo pubblicitario sono risultati poco coerenti inserendo altre informazioni difformi dall’idea primaria. Avrebbero dovuto scrivere un messaggio basato solo su quell’idea.

Pubblicato da

dario valentino

Blogger, Consulente Web Marketing. Un patito delle tecnologie, del Web e dello Sport. La mia biografia la trovi alla pagina "Chi sono".

One thought on “Una pubblicità contro il centro commerciale (?)

  • BlackJack

    E’ normale che ci sia tutto questo astio nei confronti dei centri commerciali. Hanno distrutto l’economia locale, facendo chiudere decine e decine di botteghe, per non parlare dei dipendenti, costretti a star lontani dalle famiglie anche i giorni festivi, per tenere aperti questi luoghi di perdizione e consumismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *